Archivio news

null Tagliabue Maddalena, Fondazioni di erogazione ed enti filantropici: tutela giuridica dei beneficiari indicati dallo statuto

Tagliabue Maddalena, Fondazioni di erogazione ed enti filantropici: tutela giuridica dei beneficiari indicati dallo statuto

Cooperative e enti non profit : fisco, contabilità, lavoro e finanziamenti , 20(2020), n. 11/12, p. 17-21

RIVISTEPubblicato il 20/11/2020

Le fondazioni di erogazione sono enti preposti a distribuire quanto ricavato dall’amministrazione del patrimonio per la realizzazione dello scopo istituzionale. Tra i contenuti obbligatori dello statuto il codice civile include «i criteri e le modalità di erogazione delle rendite». Anche i beneficiari di queste ultime devono però essere individuati o quantomeno individuabili dallo statuto, per evitare che la scelta venga operata dagli amministratori in modo del tutto arbitrario. In dottrina si discute della natura giuridica della posizione soggettiva di tali terzi. Il problema si pone con riguardo alla possibilità di riconoscere ad essi la facoltà di agire per ottenere i benefici economici che realizzano lo scopo della fondazione. In ogni caso, i potenziali beneficiari dell’attività delle fondazioni di erogazione possono ottenere una tutela, seppure indiretta, dell’interesse alla corretta esplicazione del potere discrezionale da parte dell’organo amministrativo, attivando la funzione di controllo e di vigilanza dell’autorità pubblica competente rispetto alle scelte compiute dall’organo medesimo.

Consulta la scheda bibliografica