“Europa per i cittadini”: Italia protagonista. Orgoglio AICCRE

 

Sei in REGIO

 Rassegna Stampa Pubblicato il 30/06/2017
Italia protagonista per quanto concerne il programma “Europa per i cittadini”. La Commissione europea ha reso noto i progetti approvati ed il risultato è clamoroso: la parte riguardante i Gemellaggi tra città, ben 20 progetti su 134 (quasi il 15%) sono di comuni italiani e se consideriamo che i Paesi partecipanti erano 32 (i 28 UE più 4 paesi dei Balcani) il dato acquista una rilevanza notevole. Anche per quanto riguarda “Reti di città”, il nostro Paese va oltre la media, con 3 progetti approvati sui 17 totali. Dei 23 comuni italiani, che beneficeranno di complessivi 750mila euro, 15 comuni sono aderenti all’AICCRE. Grande soddisfazione è stata espressa da Carla Rey, Segretario generale dell’AICCRE: “chi dice che il nostro Paese è di serie B nel campo dell’utilizzo dei fondi europei dovrà ricredersi. Il risultato eccezionale è anche frutto di un duro lavoro della nostra Associazione che ha lavorato in questi ultimi anni lungo due direttrici: formazione e pressione politica in Europa. Per quanto riguarda la formazione, l’AICCRE è l’unica struttura che in Italia promuove, tra l’altro, un master in europrogettazione molto qualificato sui fondi diretti europei e destinato esclusivamente agli amministratori locali (prossima edizione 23-27 ottobre, ndr). La formazione per noi dell’AICCRE non è uno solo uno strumento tecnico ma soprattutto politico e culturale: non insegniamo solo a redigere progetti, ma cerchiamo di trasmettere agli amministratori la dimensione dell’Europa”. Parallelamente, sottolinea la Rey, “l’Associazione, attraverso il CCRE, ha fatto una azione di lobby a Bruxelles nei confronti della Commissione europea. Abbiamo sollecitato quest’ultima ad aumentare la percentuale dei progetti destinati all’Italia, in quanto il nostro Paese era tra quelli più propositivi. Ci siamo riusciti, anche grazie alla qualità ed alla compattezza della nostra delegazione ed all’impegno del Presidente Bonaccini”. Tra i progetti approvati c’è quello del comune di Lastra a Signa; progetto accompagnato dall’AICCRE nella fase di elaborazione dei contenuti e della ricerca partners. Il progetto interesserà quattro comuni di quattro Paesi europei: oltre al comune toscano, quello polacco di Oswiecim, quello tedesco di Munster ed il comune francese di Saint-Fons. Il progetto coinvolgerà principalmente i giovani, sensibilizzandoli sugli obiettivi di Europa 2020, tra i quali: lotta alla povertà, disoccupazione giovanile, ambiente e città sostenibili, migranti.

https://www.aiccre.it/2017/06/23/europa-per-i-cittadini-italia-protagonista-orgoglio-aiccre/