Bifulco Luca – Del Guercio Adele, Lo sport come veicolo di inclusione sociale dei migranti

“I diritti dell’uomo: cronache e battaglie”, 27 (2016), n.3, p.569-595.

Sei in NOPROFIT

“I diritti dell’uomo: cronache e battaglie”, 27 (2016), n.3, p.569-595.
 Articoli di riviste Pubblicato il 29/09/2017
Dovendo ragionare sulla rilevanza sociale dello sport, in rapporto alle problematiche legate all’immigrazione, va posta attenzione sulle dinamiche di inclusione sociale e sulle questioni connesse al dialogo interculturale. Lo sport può incentivare la partecipazione degli immigrati alle attività collettive e alla vita locale e fornirgli un bagaglio di contatti e canali comunicativi con gli autoctoni. Nel complesso gli interventi che lo sport consente di mettere in pratica hanno e devono concepire, tra i loro obiettivi, quello di aumentare il network di relazioni sociali da cui i migranti possono attingere per migliorare le proprie condizioni biografiche e sviluppare un senso di fiducia reciproco tra comunità culturali diverse. Non a caso lo sport rientra nelle politiche e nelle misure del welfare europeo.

http://teca.consiglio.puglia.it/SebinaOpac/.do?sysb=CRP&idopac=FOG0576960